Come qualsiasi altro fornitore di servizi o prodotti, un’agenzia di traduzione e il traduttore hanno delle responsabilità etiche e legali verso l’acquirente o il contraente.  Queste responsabilità hanno assunto un ruolo importante con lo sviluppo a livello globale dell’industria che offre servizi linguistici. Per proteggere entrambe le parti coinvolte, gli standard sono stati creati per stabilire le responsabilità mutue.

Alcuni specialisti del settore della traduzione ritengono che un eccessivo affidamento a questi standard, per quanto non arrivi ad arrecare danni reali, possa tuttavia dare una falsa sensazione di sicurezza. I seguenti standard di traduzione non possono fornire da soli una reale certezza in merito alla qualità finale di una traduzione. La questione è che la strada per raggiungere una traduzione di qualità si ottiene focalizzandosi sulla formazione continua dei traduttori e sui feedback inviati agli stessi, sugli strumenti di controllo della qualità e sugli strumenti generici disponibili per i linguisti come, ad esempio, gli strumenti terminologici.

Pangeanic è stata leader nell’attuazione della norma europea per la traduzione EN15038 in Spagna e i suoi processi di QA sono stati riconosciuti dalle normative ISO9001 e EN15038 dopo auditing indipendenti. Pangeanic ha vinto un contratto di post-editing con l’Unione Europea nel 2007.

Come qualsiasi altro fornitore di servizi o prodotti, un’agenzia di traduzione e il traduttore hanno delle responsabilità etiche e legali verso l’acquirente o il contraente. Da quando le agenzie di traduzione hanno cominciato ad utilizzare i sistemi di gestione della qualità, all’inizio di questo secolo e in particolare con l’avvento della norma europea per la traduzione, si è data maggiore importanza alla metrica per la qualità della traduzione in quanto risultato dello sviluppo dell’industria linguistica a livello globale. Per proteggere entrambe le parti coinvolte, gli standard sono stati creati per stabilire le singole responsabilità.

In generale, vi sono due principali norme internazionali che vengono applicate all’industria della traduzione e della localizzazione.

1) EN15038, che è una norma di qualità voluta per l’industria della traduzione. Questa norma garantisce la qualità del servizio e dei processi coinvolti per la coerenza. La norma EN 15038 è stata pubblicata dal Comitato Europeo di Normalizzazione (CEN) nel 2006 e Pangeanic è divenuta un’azienda leader per le sue realizzazioni nel 2007. Il Comitato certifica il nostro sistema di gestione della qualità per la traduzione attraverso degli auditing indipendenti in loco: la norma EN15038 prevede costanti controlli interni ed esterni da parte di un organo di certificazione. Se viene riscontrata qualche discrepanza, il certificato può essere revocato.  Mentre le industrie private possono decidere di collaborare con aziende non certificate, l’Unione Europea ha incluso queste norme come requisiti chiave nelle loro gare.

I requisiti prevedono che l’agenzia di servizi di traduzione abbia documentato le procedure e i lavori previsti durante il processo traduttivo in base a tali norme, in tutte le sue trattative e contatti con i clienti e nei suoi controlli di qualità. Una sottosezione del certificato EN15038 pone anche attenzione sull’assegnazione di progetti, l’uso di risorse tecniche, i processi precedenti alla traduzione, l’analisi del testo di partenza, il lavoro sulla terminologia e la guida stilistica.

 

2) Il generale Sistema per la Gestione della Qualità 9001.

La norma EN15038 propone non solo i requisiti di conformità da seguire per certe procedure generali come nel caso della norma generale ISO 9001. Questa norma controlla i processi creati per l’esecuzione generale della traduzione, dalla fase di accettazione dell’ordine alla consegna finale al cliente. Inoltre, la norma EN15038 certifica il servizio di traduzione e non la gestione del processo (regolato invece dalla norma ISO 9001).

Con la norma ISO9001, un’organizzazione

– deve dimostrare la propria capacità di fornire un prodotto che rispetti i requisiti del cliente e dei regolamenti applicabili, e

– deve enfatizzare il livello di soddisfazione del cliente attraverso l’applicazione reale del sistema, comprendendo processi per continui miglioramenti del sistema, garanzia nel rispettare i requisiti del cliente e delle regole applicabili.